Candidature Edizione 2015 del Premio Eccellenza Italiana

10539232_1004380796253110_5644027423347041833_nSi e’ conclusa con successo la missione svolta da Massimo Lucidi a Miami per raccogliere delle candidature e presentare l’edizione 2015
del Premio Eccellenza Italiana. Una festa sulla terrazza dello splendido Pelican Hotel di Renzo Rosso, con i colori e le luci
dell’Ocean Drive ma anche una serie di incontri nella grandissima comunita’ italiana seconda negli Usa solo a New York, lungo una
settimana segnata dalla Festa della Repubblica, primo fra tutti con il Console Adolfo Barattolo. E cosi tra confronti privati e incontri
pubblici, nell’area di Miami e’ passato il messaggio che l’Italia fa sistema attorno ai Valori del Merito e dell’ Eccellenza e attraverso il Premio racconta storie di Imprese, Professioni, Uomini di Valore che incarnano visioni globali e capacita’ di azioni locali. Il Premio diventa occasione di presentazione di nuovi prodotti e progetti. E alimenta un circuito di conoscenza e relazioni d’affari, premessa per qualsiasi azione di internazionalizzazione verso la prima economia mondiale. Nel contempo il racconto alimenta la reputazione on line del nome, del prodotto, del marchio coinvolti nella manifestazione, con un’originale azione di copy, di scrittura di contenuti di qualita’, che puntano a circolare sulla rete e nei social media.

“Il lavoro che ci attende nei prossimi mesi – dichiara Massimo Lucidi ideatore del Premio e segretario dei Comitati Italiano e Americano – e’ strutturare sempre piu’ il raccordo tra chi cerca storie di Valore in Italia e chi le cerca fuori tra le sempre piu’ vitali comunita all’estero, ma pure utilizzare queste come veicolo dei processi di internazionalizzazione. Ecco perche’ nel Decennale delle Giornate dell’Emigrazione di Asmef sono stato onorato della delega concessami dal Presidente Salvo Iavarone a portare il saluto e il messaggio di partecipazione dell’Associazione a questo percorso di promozione dell’Italianita’. Dagli incontri con le comunita’ italo americane abbiamo inteso la necessita’ di premiare gia’ a ottobre a Washington per gli Award 2015 gli Americani che amano l’Italia e che dunque possono dirsi attenzionabili, “premiabili” al pari dei candidate Italiani che puntano all’Eccellenza”.

Il Premio e’ occasione di racconto dunque opportunita’ di net reputation e di networking. Nella festa sulla terrazza del Pelican
Hotel ha partecipato Giuseppe Castiello, l’instancabile manager della ristorazione che assicura agli ospiti le colazioni e migliaia di
pranzi cene e consumazioni a settimana nel frequentatissimo ristorante Pelican Cafe’ apprezzato da tanti vip amici e non, di Renzo Rosso, come Elisabetta Canalis, Jovanotti, Venditti. Ebbene, e’ bastato raccontare di Amaro del Capo candidato del Premio Eccellenza Italiana 2015 e Castiello abbia chiesto per il Pelican Cafe un contatto commerciale per potersi dotare di limoncello (oltre un cartone a
settimana) e Amaro del Capo, la cui distilleria festeggia i 100 anni quest’ anno. Alla festa del Premio per il 2 giugno ha partecipato tra gli altri Cristoforo Pignata, imprenditore italiano attivo in piu settori e patron del Ristorante Puntino presente sulla centralissima Lincoln Road pure a Key Biscayne. L’ipotesi di costruire una collaborazione con le aziende selezionate dal Premio e il proprio gruppo diventera’ una realta’ nel periodo dell’anno in cui per l’Arte, Miami diventa capitale mondiale. Celebrare l’Arte contemporanea a tavola e’ diventato un format messo a punto con originalita’ proprio dal vincitore di Washington 2014 Danilo Gigante, impegnato nei prossimi giorni a Brescia per l’Arte nel Cibo, una bella provocazione di Pop Art con opere museali di Warhol appese alle pareti del piu’ importante ristorante di Brescia, La Sosta di Aldo Mazzolari. In cantiere dunque per dicembre una manifestazione simile, collaterale a quella del Premio al Puntino di Miami Beach.

L’Ice, istituto commercio estero, presente a Miami con un proprio ufficio e personale, attenzionera’ questo percorso di promozione
attraverso il Premio: “Ringrazio Giancarlo Albano, il direttore che si distingue per disponibilita’ e abnegazione verso il lavoro di supporto alle imprese e ci ha favorito con consigli e contatti davvero importanti” conclude Massimo Lucidi.